Consegna fascia tricolore

0


Nell’ultima riunione, tenutasi presso la nostra sede, abbiamo avuto il piacere di regalare la fascia tricolore al Sindaco Francesco Iarrera.  Quest’ultimo, felicissimo per il regalo ricevuto, ha subito esternato il sentimento che proverà ogni qualvolta indosserà quella che non potrà più essere considerata una fascia come le altre.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Condividi:
Share
Pubblicato in Movimento Cirano | Lascia un commento

Nuovi soci

1

Siamo lieti di ufficializzare l’ingresso di quattro nuovi soci all’interno del nostro movimento.

Diamo il benvenuto ad Antonio Calcò Labruzzo, Daniela Giunta, Francesca Bertino e Silvia Libro.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Condividi:
Share
Pubblicato in Movimento Cirano | Lascia un commento

Nuovi soci

1

Siamo lieti di ufficializzare l’ingresso di tre nuovi soci all’interno del nostro movimento.

Diamo il benvenuto ad Antonino Cutugno, Nicola Bertino e Giuseppe Iarrera

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Condividi:
Share
Pubblicato in Movimento Cirano | Lascia un commento

Comunicato

0

Nonostante la nostra storia, caratterizzata da correttezza, trasparenza e garbo, sia sufficiente ad estraniarci dall’accaduto, ci teniamo a disconoscere anche ufficialmente la paternità del volantino anonimo – nella cui impaginazione è ben visibile il profilo del viso del personaggio Cyrano de Bergerac – che in questi giorni sta girando nella nostra comunità.

Condividi:
Share
Pubblicato in Movimento Cirano | Lascia un commento

Percorsi di legalità

0

Vi invitiamo a partecipare all’evento, organizzato con il patrocinio del Comune di Oliveri, che si terrà Sabato 25 Maggio alle ore 17:30 presso l’aula consiliare del nostro comune.

Condividi:
Share
Pubblicato in Movimento Cirano | Lascia un commento

FALCONE, QUEL SABATO DI MAGGIO A CAPACI

1

Sono passati 25 anni ma il tempo non mitiga le emozioni di quel 23 maggio del 1992. Quell’autostrada che si apre con un boato inaudito e inghiotte l’uomo che era divenuto il simbolo della guerra al potere di Cosa Nostra è scolpita nella memoria di chi c’era e di chi quel sabato pomeriggio rimase muto e impietrito di fronte all’edizione straordinaria del Tg1 che raccontava la strage, praticamente in diretta. Il giorno dopo i giornali ritraggono un Paese sgomento, inorridito dalla brutalità dei 200 chili di tritolo che hanno sventrato centinaia di metri di asfalto, trasformato le pesantissime fiat croma blindate in scatole di latta e dentro quelle macchine hanno seminato terrore e morte. “Orrore, ucciso Falcone”, titola il Corriere della Sera, mentre su Repubblica Forattini disegna la sua celebre Sicilia-Coccodrillo nell’atto di divorare un falcone. Uno sconvolto Norberto Bobbio su La Stampa parla di “Patria in pericolo”. In quell’inizio di estate del 1992 l’inchiesta Mani Pulite della Procura di Milano non ha ancora rivelato a pieno la portata del terremoto giudiziario che sta per abbattersi sui Palazzi romani, che in quei giorni di maggio si dibattono nello stallo e non riescono a eleggere il successore di Francesco Cossiga alla Presidenza della Repubblica. Anche sul fronte economico si stavano addensando all’orizzonte nubi nerissime, presaghe di tempeste monetarie sulla Lira e di manovre finanziarie lacrime e sangue per salvare l’Italia dalla prospettiva mai tanto concreta di un fallimento. E’ in questo scenario che l’attentato a Giovanni Falcone acquista uno spessore se possibile ancora più drammatico: Cosa Nostra aveva deciso di scatenare contro un uomo solo – il Giudice istruttore che per primo era riuscito a portare alla sbarra decine dei suoi affiliati – una potenza di fuoco mai vista in Sicilia, in Italia e in Europa: la mafia vincente di Totò Riina e di Bernardo Provenzano aveva scientemente deliberato di alzare il livello della sfida allo Stato, per vendicare l’impunità perduta “per colpa” di Falcone. Tra le lamiere contorte di Capaci si scrive l’epilogo di una storia che vede un uomo e la sua intelligenza sfidare la mafia come nessuno aveva mai fatto. Chi allora non c’era – chi oggi ha meno di 20 o anche 30 anni – ha forse tratto dalle celebrazioni che ogni anno marcano la data del 23 maggio l’idea che Giovanni Falcone sia stato per i suoi contemporanei un simbolo e un eroe. Un paladino dello Stato, che lo Stato ha messo nelle condizioni di portare avanti il suo lavoro paziente di indagine e di riscontro.

Testo tratto da: files24.rainews.it

Condividi:
Share
Pubblicato in Movimento Cirano | Lascia un commento

1° Giornata dell’edilizia solidale

0

Promuoviamo anche noi l’iniziativa dell’amministrazione comunale “Giornata dell’edilizia solidale”.

In questa prima edizione, che si terrà Sabato 18 Maggio, è stata individuata la zona del lungomare come primo obiettivo in cui concentrare le risorse.
Noi ci saremo!
Venite a darci una mano!
Vi aspettiamo numerosi !

Condividi:
Share
Pubblicato in Movimento Cirano | Lascia un commento

Giornata dell’amicizia

-1

Invitiamo la cittadinanza ad aderire alla “Giornata dell’amicizia”.

La manifestazione è organizzata dall’associazione “Cirano Giovani” con il patrocinio del Comune di Oliveri.

I ragazzi organizzeranno per voi tante attività, ludiche e sportive.
Ci saranno tante sorprese per grandi e piccoli.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a seguire l’evento sulla pagina FB

https://www.facebook.com/events/702287603523246/

Condividi:
Share
Pubblicato in Movimento Cirano | Lascia un commento

Nuovi Soci

4

Siamo lieti di ufficializzare l’ingresso di due nuovi soci all’interno del nostro movimento.

Diamo il benvenuto a Davide Salina e Giovanni Scardino

Condividi:
Share
Pubblicato in Movimento Cirano | Lascia un commento

I piccoli gesti rendono grandi le persone

0

La mission della fondazione onlus “villaggio della speranza” è di portare a compimento la costruzione di una casa famiglia, già in corso d’opera, e mettere a disposizione un sistema organico di strumenti, referenti e servizi, finalizzato a conseguire un maggiore livello di benessere psicofisico della persona disabile che non ha più una rete famigliare che si può prendere cura di lui.


Aiutaci ad aiutare: devolvi il tuo 5×1000 al CF94012130830

Condividi:
Share
Pubblicato in Movimento Cirano | Lascia un commento